S'Arcu 'e Is Forrus

S'arcu 'es Forrus - STS Sardinian Tourist Services Sito archeologico di Villagrande 6 Immagini

Tempio nuragico, villaggio, nuraghe e Tomba dei Giganti (Villagrande) 

Il complesso archeologico, ubicato a circa 1000 m. slm, sui rilievi che si estendono ad Est del massiccio montuoso del Gennargentu, è caratterizzato da costruzioni di tipo diverso, con una destinazione d’uso fondamentalmente legata al culto religioso. I monumenti si impiantano alla sommità e sui fianchi di una collina circondata da due corsi d’acqua a regime torrentizio, costituiti dal rio “Bacu Alleri” ad Ovest e il rio “Abbatrula” ad Est, affluenti del Flumendosa. Il paesaggio reca profonde tracce della deforestazione già iniziata nel 1700, ma permane la bassa macchia tipica delle aree di montagna, caratterizzata dalla presenza di specie botaniche quali il timo, la santolina, l’elicriso e la lavanda selvatica, mentre si ricostituisce il manto boschivo originario, ancora giovane, di ginepri, roverelle e peri selvatici. Nelle vicinanze si osservano greggi e mandrie di buoi al pascolo libero, e sullo sfondo, si può osservare il torrione calcareo di Perdaliana, emblema dell’Ogliastra montuosa.

Il sito restituì, fin dalle prime indagini di scavo, effettuate circa 20 anni fa or sono, una straordinaria quantità di reperti, che hanno contribuito a gettare nuova luce sulla civiltà nuragica, restituendoci una visione ben più complessa e articolata della società, dell’economia e dell’ideologia religiosa.

Un grande tempio del tipo a megaron (1), legato al culto delle acque, costituisce il monumento più rappresentativo del complesso. Presenta una pianta rettangolare, con prolungamento dei lati lunghi sulla fronte e sul retro, secondo uno schema in origine doppiamente in antis. È lungo m 17 e largo m 6,50 all’estremità anteriore, dove si apre l’ingresso rivolto a sud-est, e m 5,50 in corrispondenza dell’estremità posteriore. Lo spazio interno era originariamente suddiviso in due ambienti separati da un muro portante con l’apertura ancora architravato. In una seconda fase d’utilizzo, i due ambienti sono stati a loro volta suddividi da due tramezzi murari che determinano l’assetto attuale dell’edificio che, unico esempio in Sardegna, si sviluppa in quattro vani. I muri laterali, visibilmente aggettanti, dovevano sostenere una copertura a doppio spiovente.

Esternamente, alla base del muro perimetrale, fu realizzato uno zoccolo di conci di medie dimensioni forse con la funzione di sedile o bancone per le offerte. Elemento singolare è la presenza, in corrispondenza del lato Ovest, di una canaletta per il deflusso dell’acqua dall’interno all’esterno verosimilmente utilizzata durante le cerimonie cultuali.

Davanti al tempio fu realizzato un recinto di forma ellittica (2) con annessi ambienti di servizio, che delimitava l’aria sacra (temenos). Tutt’intorno sono presenti capanne circolari, molte delle quali di uso abitativo.

In prossimità dell’edificio cultuale, inoltre, è stata messa in luce una costruzione formata dall’unione di due piccole torri troncoconiche, provviste di un’apertura alla base, interpretabili come fornaci per la fusione dei metalli. Nelle vicinanze del villaggio sorgono, infine, un nuraghe monotorre e una tomba di giganti.

Le ricerche nel sito evidenziano una fase insediativa compresa tra l’Età del Bronzo medio (XV - XIII sec. a.C.) e il Bronzo recente e finale (XIII - IX sec. a.C.). All’interno di quest’arco cronologico si datano diverse trasformazioni edilizie e la costruzione di nuovi edifici, spia di un tessuto socio-economico fortemente dinamico, caratterizzato da un forte sviluppo della metallurgia e da stretti contatti commerciali con l’area egeo-orientale e tirrenica.

COME ARRIVARE

Da Nuoro:
  • Si seguono le indicazioni per Lanusei-Arbatax e si imbocca la strada statale a scorrimento veloce 389. Dopo la galleria di Corr’e Boi, a circa 10 km si incrocia sulla sinistra il bivio che conduce alla casa cantoniera di Pira Onni. Si prosegue dritti lungo la 389 per quasi 2 km fino a raggiungere una piazzola di sosta sulla destra nella quale è consigliabile lasciare la macchina. Da li si imbocca a piedi la strada sterrata che dalla piazzola conduce al sito, recintato per ragioni di tutela, dopo circa 500 mt.
    Da Tortolì – Lanusei:
    • Si seguono le indicazioni per Villagrande Strisaili fino a raggiungere il bivio di Villagrande-Arzana nei pressi della Zona Industriale di Villagrande Strisaili. Da lì si prosegue in direzione di Nuoro lungo la SSV 389 che collega l’Ogliastra al capoluogo barbaricino. A km 10 circa si incrocia sulla destra il bivio della casa cantoniera di Pira Onni dove è possibile fare inversione di marcia immettendosi di nuovo nella 389 in direzione di Lanusei e dove, dopo quasi 2 km si raggiunge una piazzola di sosta sulla destra nella quale è consigliabile lasciare la macchina. Da li si imbocca a piedi la strada sterrata che dalla piazzola conduce al sito, recintato per ragioni di tutela, dopo circa 500 mt.

ACCOMPAGNAMENTO E VISITE GUIDATE

 
Orari di apertura (chiuso il lunedì):

  • Apr. - Mag.: 9.00-12.00 / 16.00-19.00
  • Giu. - Sett.: 9.00-12.30 / 16.00-20.00
  • Ott e Mar.: 9.00-12.00 / 15.00-18.00
  • Nov. - Feb.: 9.30-13.00 / 14.00-16.30
  • Nella stagione invernale il sito potrebbe restare chiuso e il servizio garantito su prenotazione
Per maggiori informazioni e per le prenotazioni:
tel. +39 0782 624348
cel. +39 393 9303736
email: sts.ogliastra@hotmail.it 


Guida all'Ogliastra

Guida all'Ogliastra - STS Sardinian Tourist Services

Per rimanere sempre aggiornati sull' Ogliastra ed i suoi eventi seguici su facebook

Guida all'Ogliastra - STS Sardinian Tourist Services

Scopri tutte le escursioni disponibili in Ogliastra

Guida all'Ogliastra - STS Sardinian Tourist Services

Tante informazioni su dove dormire in Ogliastra

Guida all'Ogliastra - STS Sardinian Tourist Services

I nostri consigli su dove andare a mangiare in Ogliastra

Guida all'Ogliastra - STS Sardinian Tourist Services

STS Sardinian Tourist Services - Trenino Verde Point - Biglietteria ufficiale del trenino Verde della Sardegna

Guida all'Ogliastra - STS Sardinian Tourist Services

Festival dei Tacchi 1 - 10 Agosto 2016 Anche quest'anno grandi nomi del teatro italiano. Vi aspettiamo numerosi!!